Arrestati membri della cosca Franco di Reggio Calabria

In manette sono finiti 8 presunti affiliati alla cosca della ‘ndrangheta Franco di Reggio Calabria, ritenuti federati con i Tegano, accusati di associazione mafiosa, detenzione e spaccio droga, detenzione e cessione di esplosivo bellico “C-4” ed estorsione aggravata dalle modalità mafiose.

Numerosi, secondo i Carabinieri, gli episodi e gli attentati in cui l’esplosivo è risultato impiegato.

Lascia un commento