Parco minerario Elba, la Regione è interessata a subentrare alla Provincia

Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha appena inviato una lettera al presidente della Provincia di Livorno, Alessandro Franchi con la quale, relativamente alla società di gestione del Parco Minerario dell’Isola d’Elba, manifesta “l’interesse della Regione a subentrare alla Provincia di Livorno acquisendo la vostra quota azionaria” che è pari al 75,42% del totale.

“Riteniamo – spiega Rossi nel testo – che l’impegno della Regione potrebbe così mantenere la gestione del Parco nella proprietà pubblica e consentirebbe di inserirlo adeguatamente nelle competenze di tutela del patrimonio storico, paesaggistico e archeologico, per loro natura di carattere pubblicistico, e nell’ambito delle funzioni di tutela dell’ambiente naturale particolarmente in quello relativo al Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano”.

Il presidente della Regione aggiunge che le procedure amministrative per il concreto acquisto delle azioni del Parco da parte della Regione Toscana dovranno seguire il loro iter, che prevede una espressione formale da parte del Consiglio Regionale.

“Tuttavia – precisa Rossi – questa mia lettera rappresenta l’espressione chiara di volontà politica del governo della Regione”.

Il presidente ritiene inoltre che nelle more dell’espletamento delle procedure amministrative regionali quanto di quelle relative all’asta pubblica, sarebbe opportuno siglare un protocollo d’intesa fra la Regione Toscana, la Provincia di Livorno e gli altri enti pubblici detentori di quote azionarie del Parco “al fine di condividere finalità e modalità per la valorizzazione del Parco minerario dell’Isola d’Elba, nella prospettiva del cambiamento della composizione proprietaria dello stesso”.

E in tal senso gli uffici della Regione intendono procedere, elaborando una prima bozza di protocollo che verrà poi inviato a tutti i soggetti interessati.

Lascia un commento