Roma, quarantenne si denuda e compie atti osceni su un autobus affollato

​L’uomo di 42 anni, romano, è stato fermato da un poliziotto del Commissariato Aurelio, libero dal servizio, che si trovava a bordo di un autobus, ed è intervenuto per bloccare l’uomo intento a compiere atti osceni in pubblico.

Il mezzo era affollato di persone, tra cui numerosi giovani studenti. L’agente, nella parte anteriore dell’autobus, ha udito delle urla provenire dai posti in fondo e avvicinatosi, ha notato un uomo seduto nei sedili posteriori con i pantaloni slacciati e gli slip tirati giù. Il poliziotto ha fatto fermare l’autista, scendendo insieme all’uomo.

Con l’ausilio di altri agenti del Commissariato, nel frattempo allertati, il poliziotto ha identificato e accompagnato la persona negli uffici di Polizia. Il romano è stato arrestato per il reato di atti osceni in luogo pubblico aggravato dalla presenza di minori.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin