Roma, quarantenne si denuda e compie atti osceni su un autobus affollato

​L’uomo di 42 anni, romano, è stato fermato da un poliziotto del Commissariato Aurelio, libero dal servizio, che si trovava a bordo di un autobus, ed è intervenuto per bloccare l’uomo intento a compiere atti osceni in pubblico.

Il mezzo era affollato di persone, tra cui numerosi giovani studenti. L’agente, nella parte anteriore dell’autobus, ha udito delle urla provenire dai posti in fondo e avvicinatosi, ha notato un uomo seduto nei sedili posteriori con i pantaloni slacciati e gli slip tirati giù. Il poliziotto ha fatto fermare l’autista, scendendo insieme all’uomo.

Con l’ausilio di altri agenti del Commissariato, nel frattempo allertati, il poliziotto ha identificato e accompagnato la persona negli uffici di Polizia. Il romano è stato arrestato per il reato di atti osceni in luogo pubblico aggravato dalla presenza di minori.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, quarantenne si denuda e compie atti osceni su un autobus affollato Roma, quarantenne si denuda e compie atti osceni su un autobus affollato ultima modifica: 2015-01-25T23:09:52+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento