Cagliari, prostituzione nel night New Dream arrestati Anselmo Schirru e Vera Knyazeva

I due gestori si avvalevano anche dell’aiuto di Adriano Floris di 53 anni di Elmas, ora agli arresti domiciliari accusato di favoreggiamento. Secondo la ricostruzione degli investigatori procurava i clienti all’esterno e li metteva in contatto con le giovani provenienti per lo più da paesi dell’est Europa. Le ragazze si appartavano con i clienti nel piano superiore e cercavano di convincerli a acquistare bottiglie di champagne da 150 euro e ad avere un rapporto. A loro andava la metà del prezzo dello champagne o della prestazione sessuale. Ma lavoravano anche come escort a 70 euro l’ora in altri appartamenti della coppia.

La prostituzione, in base alle indagini, avveniva all’interno del night New Dream di via Laconi a Cagliari gestito da Anselmo Schirru di 61 di San Sperate e dalla moglie Vera Knyazeva nata in Russia di 44 anni. I due sono finiti in carcere per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione mentre il locale dopo il blitz della squadra mobile è stato posto sotto sequestro.

A fare scattare l’operazione è stata l’aggressione e la rapina, del valore di mille euro, subita nell’agosto dell’anno scorso da una giovane dominicana che si prostituiva nel locale e che aveva litigato con la donna russa. Alla Polizia ha raccontato quanto avveniva al New Dream e dopo un periodo trascorso in una comunità protetta ha lasciato la Sardegna. Ad aggredirla era stata una donna cubana di 35 anni, compagna di Adriano Floris, che ora è ricercata per rispondere, come Floris, di rapina e lesioni. Si suppone si trovi ora nel Comasco.

Lascia un commento