Unioncamere Basilicata: previsioni occupazionali positive

Previsioni occupazionali in territorio positivo, per la Basilicata, nel primo trimestre 2015, in base a “Excelsior Informa”, indagine realizzata da Unioncamere in accordo con il Ministero del Lavoro a cadenza trimestrale. Al netto del recente annuncio di Fca, che creerà 1.500 nuovi posti di lavoro nella fabbrica di San Nicola di Melfi, il “saldo” occupazionale atteso in regione è infatti di +90 unità, in miglioramento rispetto al dato di -310 registrato un anno fa. Si prevedono 2.070 “entrate” di lavoratori, sia subordinati che autonomi, e 1.980 “uscite”, per scadenza dei contratti, pensionamento o altri motivi. L’aumento maggiore è previsto nel materano (+180 unità), mentre nel Potentino il saldo negativo (-90) sarà ampiamente compensato dall’effetto Fca nei prossimi mesi.

Le assunzioni programmate dalle imprese saranno pari a 1.280 unità, il 38% in più rispetto alle 930 di un anno prima. Poco più di un terzo (450 unità) saranno effettuate con un contratto a tempo determinato. Le assunzioni “stabili”, vale a dire, quelle a tempo indeterminato o con un contratto di apprendistato, saranno pari a 840 unità, il 65% di quelle complessivamente programmate. La maggior parte delle assunzioni saranno effettuate da imprese che operano nei servizi (in particolare servizi alle imprese). Aumenterà anche il peso dell’industria (costruzioni comprese) che, nel periodo in esame, raggiungerà il 46% del totale.

Le cinque professioni maggiormente richieste concentreranno il 48% delle assunzioni complessive programmate. Al primo posto figurano gli operai specializzati nell’edilizia (in 9 casi su 10 con contratti a tempo indeterminato e per circa i due terzi le imprese ricorreranno a personale esperto). Maggiori difficoltà di reperimento riguardano, invece, gli operai metalmeccanici ed elettromeccanici (le assunzioni considerate “difficili” raggiungono il 17% del totale), nonostante la maggiore disponibilità delle imprese ad inserire persone senza un’esperienza lavorativa specifica. La richiesta di esperienza è molto frequente nelle assunzioni di specialisti e tecnici amministrativi, finanziari e bancari e del personale di segreteria e servizi generali, interessando, rispettivamente, l’84 e l’80% dei candidati.

“Al di là del sostanzioso incremento occupazionale preannunciato dalla Fca per Melfi, il dato di inizio 2105 parrebbe moderatamente positivo, ma sarà solo l’andamento dei prossimi trimestri a dirci se si tratta di una tendenza o di un sussulto temporaneo – dichiara il presidente di Unioncamere Basilicata, Pasquale Lamorte –. Ciò che preoccupa è il livello qualitativo del mercato occupazionale lucano, che tende a ricercare profili base a scapito di professionalità più elevate, costrette a emigrare per trovare spazio”.

Il Rapporto Excelsior è scaricabile dal sito www.bas.camcom.it.

9 su 10 da parte di 34 recensori Unioncamere Basilicata: previsioni occupazionali positive Unioncamere Basilicata: previsioni occupazionali positive ultima modifica: 2015-01-16T03:19:40+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento