Palermo, costringe automobilisti a pagare 2 euro per parcheggiare arrestato africano

Il ghanese di 34 anni è accusato di estorsione aggravata. Si tratta del posteggiatore abusivo di piazza Enrico d’Orleans, nei pressi della cittadella universitaria. L’africano costringeva gli automobilisti a versare due euro per parcheggiare l’auto. Se la vittima si opponeva, lo straniero era pronto ad impugnare un coltello o ad impedirgli di andare via con la macchina posizionando dietro ai mezzi alcuni cassonetti per i rifiuti.

Gli agenti di Polizia si sono finti automobilisti e al momento di pagare due euro hanno detto all’abusivo che gliene avrebbero dato soltanto uno, ma lui ha reagito con tono minaccioso e i poliziotti hanno ritenuto necessario effettuare una perquisizione personale.

In tasca il ghanese aveva 185 euro tra monete e banconote, oltre ad un coltello, lo stesso utilizzato per minacciare gli automobilisti che si opponevano al pagamento. Soldi ed arma da taglio sono stati sequestrati, mentre per il trentenne sono scattati gli arresti domiciliari.

Lascia un commento