Palermo, trovati morti in casa Stefano Sorge e l’anziana madre Eleonora Verderosa

In base ad una prima ispezione cadaverica effettuata dal medico legale i due corpi non presentano alcun segno di violenza, ma non è stato possibile effettuare esami più approfonditi per l’avanzato stato di decomposizione in cui si trovano. Gli investigatori stanno scavando nella vita della donna e del figlio alla ricerca di elementi utili alle indagini per chiarire quello che sembra un dramma familiare e della solitudine avvenuto nell’appartamento di via Castelluccio, una traversa di via Eugenio l’Emiro.

Eleonara Verderosa, 90 anni, era riversa per terra in balcone. Con una coperta di sopra. Il figlio, Stefano Sorge, 56 anni, era disteso sul letto. È stato un altro figlio che abita lontano dalla Sicilia, ad Arcore, a chiedere l’intervento dei poliziotti. Da giorni non aveva notizie dei familiari. Gli ultimi contatti con il fratello deceduto risalgono al quattro gennaio scorso e sono testimoniati da alcuni sms.

Per entrare nell’appartamento i vigili del fuoco si sono calati dal dodicesimo piano. Poi la macabra scoperta. Sarà l’autopsia disposta dal pubblico ministero Antonino Di Matteo a chiarire i dubbi. La porta di casa era chiusa dall’interno e sui corpi non ci sono segni di violenza.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento