Aceer Abruzzo ha rinnovato il Consiglio Direttivo

Rinnovato ieri 16 dicembre il Consiglio Direttivo dell’ACEER Abruzzo – Associazione Certificatori Energetici ed Energy Manager Regionali Abruzzo -, nata nel novembre 2010 per volontà di professionisti del settore interessati a contribuire allo sviluppo sostenibile del territorio attraverso l’incremento della informazione/formazione rivolta tanto ai professionisti del settore quanto alla cittadinanza. A farne parte, oltre al riconfermato Presidente Alceste Russo, il Vice Presidente Ugo Esposito e i Consiglieri Martino Del Mastro, Maria Assunta Di Simone e Marisa Riccitelli.
In particolare l’ACEER Abruzzo si pone quale punto di confronto teso alla crescita professionale e all’innalzamento complessivo del livello qualitativo dell’offerta, in un campo in continua evoluzione, sia dal punto di vista tecnico che da quello normativo e di momento di condivisione delle problematiche legate all’attività professionale attraverso la creazione di forum, newsletter, pubblicazioni e di tutto quanto concerne anche gli strumenti di lavoro.
La forma associativa è, in questo momento, lo strumento più idoneo e più incisivo per rispondere alle istanze degli operatori del settore, spesso inascoltati perché frammentati nella propria attività e tra i diversi ordini professionali e collegi, impossibilitati quindi, ad avere una voce unica nei confronti delle istituzioni.
I temi che l’ACEER Abruzzo intende diffondere e sviluppare sono quelli dell’uso razionale dell’energia, del costruire e del vivere bene, sia nel privato che nello spazio pubblico; essi coincidono con quelli dell’intera collettività, non limitandosi quindi ad un rapporto esclusivo tra il professionista e l’utente, ma interessando il bene comune nel rispetto di un’economia sociale e civile e delle normative cogenti.
Per questi motivi è fondamentale l’opera di sensibilizzazione alle tematiche oggetto dell’Associazione, rimanendo in ambiti prettamente tecnici avulsi da qualsivoglia impostazione ideologica e pregiudiziale, proponendosi nei confronti delle istituzioni, quale interlocutore privilegiato per lo sviluppo di attività di promozione dell’uso razionale dell’energia oltre che come supporto tecnico specialistico.

Lascia un commento