Ma…..

al servizio di chi
MA ……..
Di Vicenzo Calafiore

Se ci mettiamo a ragionare su queste sporche vicende di malaffare, certamente non sapremmo a chi dare la colpa.
Ma non è così lo sappiamo!
Il discorso è semplice, semplice. Se in una famiglia vige il : fai quello che ti dico e non guardare ciò che faccio io” non ci sarà ordine, né rispetto, né amor proprio.
Sappiamo e le conosciamo bene “ le cose”.
Il maggiore imputato è la Stato che per i suoi giochi politici , per mantenere le famose poltrone ha lasciato fare …. Per non aver instaurato un super ordine di controllo, ha perso il suo potere.
Il secondo imputato è la nostra giustizia binaria! ( su uno corrono i privilegiati, sull’altro noi, cioè il nulla, perché non contiamo un fico secco.)
Il terzo, e, il più importante colpevole, è il popolo italiano.
Non dovremmo meravigliarci più di tanto, e neanche preoccuparci, e perché mai ! Quando questi personaggi entrano ed escono dal palcoscenico cambiandosi solamente l’abito di scena?
Scrivere di queste cose lorde mi monta man mano la rabbia, e faccio un’enorme fatica a controllarmi, perché in realtà avrei voluto riempire questa pagina delle cose più spregevoli a loro indirizzati.
Noi italiani queste cose di colore marrone e puzzolenti le meritiamo tutte, come meritiamo il loro saccheggio nei nostri confronti e il loro essere “padroni” senza alcun titolo, quindi di provenienza da “ appropriazione indebita” per questo e per i motivi noti sarebbero essere giudicati da una suprema corte militare e avviati alla fucilazione.
La colpa è nostra, poiché in realtà a noi stessi, del paese e della grande comunità italiana nel suo insieme, non ce ne frega niente, interessati come siamo al nostro piccolo e misero orticello.
Forse non ce ne siamo ancora resi conto, e dovreste spiegarmi dove sta il senso e l’informazione di tutti quei programmi televisivi, salottini in cui si esercita una forma di indagazione con l’intento di informare e di discutere su cosa poi, quando in realtà non cambia assolutamente nulla e seguendoli invece non si fa altro che confermare che quel prodotto è buono e quindi replicabile. Sarà proprio così?
Ma qual è lo scopo sottile di questi idioti e inutili salotti? E’ il gradimento e questo vuole dire consenso, lavoro, continuità per uno solo, non certo per noi o per fare qualcosa di vero, di utile a cambiare realmente tutto il sistema italiano ormai marcio, ammuffito, cotto e stracotto, da buttare via, da cancellare.
Noi non abbiamo il concetto di “ unità nazionale”, non abbiamo nemmeno l’onore di sentirci italiani, non abbiamo quel senso di onestà che ci vieterebbe di evadere, di imboscare denaro in altri paesi, di accaparrarsi del denaro pubblico. Siamo ormai incanalati nel viale del tramonto come sistema sociale, come popolo stesso e ce la meritiamo tutta questa monnezza!
Sarebbe a questo punto auspicabile un giramento di……. Di qualcuno capace di rimettere le cose a posto, di fare una bella pulizia di quanto contaminato e indegno, di ristabilire la legalità e la sovranità del popolo italiano, di fare giustizia di tutte le malefatte, degli imbrogli, degli illeciti, degli accaparramenti, delle omissioni…. Qualcuno in grado di farci sentire d’essere orgogliosi della nazione e di essere principalmente ITALIANI !
Ma questa è una storia impossibile, non accadrà mai e noi comunque resteremo condannati a subirci il Martedì, i Virus, i Ballarò, i telegiornali inutili, i saccheggi sociali e fiscali, le appropriazioni indebite, i servizi non resi, la supremazia con relativo taglieggiamento dei tariffari telefonici, del canone rai, del rincaro carburante continuo, e chi più ne ha più ne metta.
E vi pare poco?

9 su 10 da parte di 34 recensori Ma….. Ma….. ultima modifica: 2014-12-05T15:38:13+00:00 da Vincenzo Calafiore
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento