Renzi rincara le accise sui tabacchi

Il decreto è stato approvato dal Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro dell’Economia Pietro Carlo Padoan. Dal 1° gennaio prossimo, i fumatori vedranno aumentare le sigarette, marginalmente quelle di fascia più alta, in modo più marcato per quelle “low-cost”, il cui aumento dovrebbe arrivare a 20 centesimi.

Il decreto si applica sia ai tabacchi lavorati (e loro succedanei) sia ai fiammiferi e prevede una rimodulazione dell’imposta, che si compone di una parte fissa (più alta) ed una parte variabile “ad valorem” (più bassa). L’idea è quella di incidere maggiormente sui prodotto di fascia più bassa e meno su quelli più costosi, con la finalità di riallinearne i prezzi.

Il decreto, inoltre, introduce delle novità per il “fumo alternativo”, sia le sigarette elettroniche (e-cig) che le nuove sigarette “a cialde” e, più in generale, per il fumo a vapore e senza combustione. Per questi prodotti c’è un taglio dell’imposta, inizialmente prevista al 60% e portata attorno al 50%.

9 su 10 da parte di 34 recensori Renzi rincara le accise sui tabacchi Renzi rincara le accise sui tabacchi ultima modifica: 2014-12-02T19:42:44+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento