Barletta, avvio stagione teatrale del Curci

Sarà “L’Amor che move il sole e l’altre stelle”,  lettura tratta dalla Divina Commedia, nell’eccezionale interpretazione di Pino Micol, ad aprire domani, venerdì  28 novembre, alle 21.00, la Stagione di prosa del Teatro Curci di Barletta.

Stagione sotto il tema “Il teatro ci rende liberi” organizzata dal Teatro Pubblico Pugliese, su progetto artistico di Manrico Gammarota. Teatro, danza, il ritorno della lirica, musica (direttore artistico per l’Associazione Cultura e Musica “G.Curci”, Francesco Monopoli). Questi gli elementi peculiari del cartellone per gli appassionati del teatro che ad oggi ha già collezionato 970 abbonamenti in una campagna ancora in corsa per l’ultimo posto disponibile. Tra le novità, dopo anni di assenza, verrà riproposta un’opera lirica in collaborazione con il Teatro Traetta di Bitonto.

Pino Micol sarà a Barletta per tre giorni (venerdì, sabato e domenica) in esclusiva regionale. Tra i più grandi attori e registi del teatro italiano contemporaneo, Micol interpreterà una scelta dei canti della Divina Commedia, con l’accompagnato delle musiche di J. S. Bach ad opera di Giulio Ferretti e Federico Cardilli.

La performance, che ha ricevuto l’adesione della società Dante Alighieri, abbraccia la vicenda di Paolo e Francesca, i due amanti che si trovano nella schiera dei “morti per amore”, soffermando poi nel primo canto del Purgatorio, momento di passaggio e rito fondamentale della commedia dantesca, guado che lega profondamente Dante alla tradizione classica attraverso la figura di Catone e si conclude nella visione di luce dell’Amor che move il sole e l’altre stelle.

E proprio sul trentatreesimo canto del Paradiso sarà incentrato l’incontro previsto per sabato alle 11.30 al Liceo classico “A. Casardi” di Barletta a cui parteciperanno il Segretario generale della Società Dante Alighieri, Alessandro Masi, insieme a Pino Micol, al sindaco Pasquale Cascella e al Presidente del Comitato locale della Società Dante Alighieri Giuseppe Lagrasta.

Il cartellone del “Curci” prevede inoltre lo spettacolo di Neri Marcorè con la Banda Osiris in una rappresentazione sulla leggendaria band dei Beatles, Luca De Filippo nel “Sogno di una mezza sbornia”  di Eduardo e  il ritorno di Pamela Villoresi ne “Il mondo non mi deve nulla” oltre a Michele Placido nel “Re Lear” per tre date, insieme a proposte di grande impatto popolare come Giuseppe Fiorello in una commovente azione di palco sulle opere e la vita di Domenico Modugno. E ancora Antonio Albanese con “Personaggi”, attore e mattatore di teatro, cinema e tv, di forte richiamo, fino a Filippo Timi.

Da segnalare anche il workshop creativo di danza contemporanea a cura di Giorgio Rossi, assistente alla coreografia Davide Valrosso nella realizzazione e idea artistica di Stefania D’Onofrio in collaborazione con La Tana.

Zigzagando tra le quattro pagine che compongono la stagione, i Radiodervish e il teatro delle ombre, con “Le mille e una notte”, Giampiero Borgia nella drammaturgia del giovane e dotato Fabrizio Sinisi (da Goldoni, Gli Innamorati), la Compagnia del Sole di Marinella Anaclerio con un lavoro su Pirandello, Muta Imago dall’impatto visivo e sonoro giovane e ultracontemporaneo, composto da narrazione blog, twitter e visioni sulle tempeste storiche attuali a cominciare dall’Egitto 2011. La Ballata dei Lenna, con Nicola Di Chio, Paola Di Mitri, Miriam Fieno, supervisione al testo Michele Santeramo e la coproduzione Teatro Bottega degli Apocrifi. Flavio Albanese, Franco Ferrante, e Manrico Gammarota (che cura anche la regia) ne “Il custode” di Pinter, e la partecipazione di Teatroscalo. Discorso a parte meritano anche il Galà internazionale di danza (i migliori talenti delle più importanti accademie di danza in una serata unica e prestigiosa che porta in scena i migliori giovani danzatori di alcune tra le più importanti accademie internazionali di danza) e la Madame Butterfly di Puccini, con maestro concertatore e direttore Vito Clemente, in collaborazione con Traetta Opera Festival e Japan Apulia Festival.

 Particolare attenzione è stata prestata alla musica con le rassegne “Musica” e “Concertistica” a cura dell’Associazione Cultura e Musica G. Curci, durante le quali si esibiranno sul palco del Curci artisti del calibro di Christian De Sica, Massimo Lopez e Beppe Servillo, oltre al tradizionale concerto di Capodanno.

In questo mese e a dicembre le “Azioni di Sistema delle Residenze – Teatri Abitati”  realizzano un progetto in rete, un “Festival d’Autunno” espressione delle realtà teatrali del territorio. Il progetto,  rivolto a docenti e studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado di Barletta, prevede che ciascun partecipante racconti la sua esperienza tramite brevi filmati realizzati con smartphone, foto e post per i social network che saranno raccolti in un unico blog che diventerà il contenitore narrativo dell’esperienza.

9 su 10 da parte di 34 recensori Barletta, avvio stagione teatrale del Curci Barletta, avvio stagione teatrale del Curci ultima modifica: 2014-11-27T12:29:41+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento