Casale Cremasco, Achille Grazioli e Giambattista Lupo Stanghellini morti schiacciati da una quercia

Tragedia sul lavoro. I due hanno perso la vita mentre stavano lavorando, schiacciati da una pianta. E’ successo a Villa Stringa, a Casale Cremasco. I due, entrambi addetti alla manutenzione del verde, sono stati travolti. Le vittime sono Achille Grazioli, 67 anni, architetto, e Giambattista Lupo Stanghellini, 69, operaio in pensione, entrambi di Bagnolo Cremasco. Stavano cercando di sradicare una quercia secolare, piegata dagli anni e dalle intemperie che rischiava di abbattersi sul tetto della Villa Stringa, storica dimora privata, da tempo disabitata ma circondata da un vastissimo parco che sorge alle porte dell’abitato di Casale Cremasco. I due stavano lavorando attorno alla pianta, che era appena stata imbragata, quando sono rimasti vittime del crollo. Alcuni grossi rami hanno colpito alla testa i due lavoratori che, pur fuggendo, non sono riusciti a mettersi in tempo in salvo.

Quando è arrivata l’eliambulanza erano già deceduti. I due uomini erano amici e badavano alla manutenzione della villa.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin