Crotone, scoperti 100 falsi braccianti agricoli, truffa da 620 mila euro

I Finanzieri pitagorici ha denunciato cento falsi braccianti agricoli ed il titolare dell’impresa che ne aveva attestato falsamente l’assunzione. Ne è derivata una truffa ai danni dell’Inps per un importo di oltre 620 mila euro. La stessa impresa, inoltre, secondo quanto è emerso dalle indagini, ha ottenuto contributi per oltre duecentomila euro cui, secondo gli investigatori, non aveva diritto.

L’indagine, che è stata condotta con la collaborazione delle sedi dell’Inps di Crotone e Cosenza, è stata delegata alla Guardia di finanza dalla Procura della Repubblica di Crotone. L’impresa coinvolta nell’attività investigativa aveva indicato, nelle denunce aziendali presentate, la disponibilità di terreni, oltre che nel Crotonese, anche in un centro della provincia di Cosenza.

L’attenzione della Guardia di finanza si è concentrata inizialmente sui contratti di fitto di terreni agricoli che, secondo quanto è emerso dagli elementi acquisiti grazie alle dichiarazioni dei proprietari, sono risultati per la maggior parte falsi. Molti proprietari, in particolare, hanno disconosciuto le firme apposte sui documenti, dichiarando di condurre in proprio i terreni.

9 su 10 da parte di 34 recensori Crotone, scoperti 100 falsi braccianti agricoli, truffa da 620 mila euro Crotone, scoperti 100 falsi braccianti agricoli, truffa da 620 mila euro ultima modifica: 2014-11-14T09:40:04+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento