Napoli, sequestrati beni per 165 milioni

Oggetto del provvedimento 92 immobili, un hotel, sedi aziendali, una villa con piscina, una Ferrari e una Porsche. Sono stati sequestrati dai Carabinieri di Napoli su disposizione della Dda.

I beni sarebbero sono riconducibili a un imprenditore campano indagato per estorsione e trasferimento fraudolento di beni in concorso con altre nove persone. Le società erano intestate a prestanomi e – per l’accusa – avevano rapporti economici con personaggi al vertice di clan di camorra.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento