Vicenza, tre nuovi defibrillatori installati in città grazie al progetto Con il cuore per il cuore

Al Centro Sport Palladio, alla scuola secondaria di primo grado Brotolan e al campo da calcio di Laghetto nei giorni scorsi sono stati installati tre defibrillatori grazie al progetto “Con il cuore per il cuore” promosso da P.A. Croce Verde Vicenza e Comune di Vicenza.
Il Centro Sport Palladio, punto di riferimento per l’attività sportiva di migliaia di vicentini, nell’ottica di garantire la pratica sportiva in sicurezza ha provveduto, a proprie spese, ad installare un nuovo defibrillatore all’interno della propria struttura per garantire l’intervento immediato in caso di arresto cardiaco.
Anche la scuola secondaria di primo grado Bortolan (via Piovene 31) ha un nuovo defibrillatore, grazie all’impegno del professor Pillan che con la Polisportiva Juventina Bertesina si è fatto carico della spesa di installazione dello strumento.
“L’intervento di privati che, coadiuvati dalle associazioni di soccorso, partecipano alle spese di installazione di defibrillatori rappresenta la via maestra per dotare di questi strumenti salva vita le strutture sportive e scolastiche cittadine – dichiara Umberto Nicolai, assessore alla formazione – e quindi ringrazio il Centro Sport Palladio e la Polisportiva Juventina Bertesina per la lungimiranza e l’impegno verso la cittadinanza”.
Al campo da calcio di Laghetto è stato installato un ulteriore defibrillatore di proprietà del Comune di Vicenza.
Con questo defibrillatore sono 13 gli strumenti salvavita installati in città in piazza Matteotti, piazza dei Signori, piazza Castello, piazza San Lorenzo, stazione Ferroviaria, Palazzetto dello sport, Farmacia di Campedello, sede di P.A. Croce Verde Vicenza, palazzo Trissino, Centro Commerciale “Le Piramidi”, Centro Sport Palladio, Scuola media Bortolan e Campo sportivo di Laghetto.
“Ringrazio il Centro Sport Palladio che si è reso disponibile a dotare la sua struttura di questo importantissimo strumento che in caso di necessità consente di salvare vite umane – dichiara Sebastian Nicolai, presidente di P.A. Croce Verde Vicenza – L’associazione si sta impegnando con particolare sforzo nell’installazione di defibrillatori nel territorio cittadino e attualmente gestisce e verifica 13 defibrillatori di cui 7 dotati di telecontrollo. L’impegno è ugualmente importante anche nel fronte della formazione, infatti, grazie alla preziosissima collaborazione con il centro di formazione IRC di Vicenza nelle ultime settimane sono stati formati altri 24 cittadini tra cui 12 persone del Centro sport palladio stesso. In totale P.A. Croce Verde Vicenza ha formato 79 cittadini laici che si aggiungono ai professionisti e alle decine di volontari soccorritori già formati dalle diverse associazioni di volontariato del territorio”.
Nelle diverse postazioni sono stati installati defibrillatori Philips HeartStart FRx particolarmente adatti per l’impiego gravoso sul campo: è estremamente robusto, resiste a getti d’acqua, a carichi di oltre 200 kg e cadute accidentali.
Il defibrillatore esegue autotest automatici, eseguiti con cadenza giornaliera, settimanale e mensile che verificano la funzionalità e la calibrazione del defibrillatore, includendo anche il controllo degli elettrodi. Philips Heartstart FRx è uno dei dispositivi dotati di test automatici più completi sul mercato ed è praticamente esente da manutenzione risulta essere inoltre uno dei defibrillatori più semplice da usare, guidando l’utente attraverso il processo di rianimazione di una vittima colpita da arresto cardiaco improvviso attraverso istruzioni sonore e visive.
Sul sito www.croceverdevicenza.org/conilcuoreperilcuore, creato e gestito da P.A. Croce Verde Vicenza, sono disponibili tutte le informazioni relative al progetto.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, tre nuovi defibrillatori installati in città grazie al progetto Con il cuore per il cuore Vicenza, tre nuovi defibrillatori installati in città grazie al progetto Con il cuore per il cuore ultima modifica: 2014-10-30T20:31:43+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento