Nella notte tra sabato e domenica lancette indietro di un’ora

Nella notte tra sabato 25 e domenica 26 ottobre dovremo ricordarci di cambiare l’ora su tutti i nostri orologi, spostando le lancette (per chi ancora le ha) un’ora indietro, dalle 3.00 alle 2.00 di notte. Avremo l’opportunità, quindi, di dormire un’ora in più. La sera farà buio prima, ma al mattino avremo più luce.

Naturalmente l’abitudine è di cambiare l’ora prima di andare a letto, ma la regola, che imporrebbe il cambio alle 2 di notte, ha una sua ragione: la definizione internazionale di ora legale è riferita al fuso orario e si definisce come anticipo di 60 minuti rispetto all’UTC (Coordinated Universal Time) nel periodo definito dalla legge. Il fuso orario italiano è UTC + 1 ed aggiungendo l’ora legale abbiamo UTC + 2.

L’ora legale fu introdotta per la prima volta in Italia il 3 giugno del 1916, dal 1980 si applica a tutta la comunità europea. La durata del periodo di ora legale si è modificata nel tempo: fino al 1980 durava 4 mesi, dal 1981 al 1995 6, e dal 1996 si è fissata sui 7 mesi: dall’ultima domenica di marzo all’ultima domenica di ottobre.

L’ora solare torna non solo in Italia ma in tutta Europa ed entra in vigore l’ultima domenica di Ottobre: prima i giorni del cambio dell’ora erano definiti di volta in volta, mentre oggi in attuazione di una direttiva europea è stato semplificato il processo definendo convenzionalmente l’entrata dell’ora legale nell’ultima domenica di marzo ed il ritorno all’ora solare l’ultima domenica di ottobre. Bisognerà dunque aspettare l’ultima domenica di Marzo per tornare ad avere più luce la sera.

9 su 10 da parte di 34 recensori Nella notte tra sabato e domenica lancette indietro di un’ora Nella notte tra sabato e domenica lancette indietro di un’ora ultima modifica: 2014-10-25T18:03:58+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento