Università adulti-anziani, aperto a palazzo Trissino il nuovo anno accademico

81

Si è aperto il 15 ottobre, con la prolusione nella sala degli Stucchi di Palazzo Trissino, il nuovo anno accademico dell’università adulti-anziani di Vicenza fondata dall’Istituto Rezzara, alla presenza del presidente del consiglio comunale Federico Formisano e dell’assessore alla comunità e alle famiglie Isabella Sala.

Il direttore dell’università monsignor Giuseppe Dal Ferro ha tracciato un profilo delle attività dell’istituzione, arrivata al 34esimo anno, che conta oltre 4.000 partecipanti nelle 26 sedi del Vicentino. Agli universitari che hanno completato il quinquennio sono stati consegnati i diplomi di merito.

All’inaugurazione dell’anno accademico è intervenuto il conservatore del Museo del Risorgimento e della Resistenza Mauro Passarin, con una conferenza sull’esperienza al fronte e sull’identità personale del soldato nella Grande Guerra, temi tanto inconsueti quanto tragici e di grande intensità nella vasta produzione bibliografica e di ricerca relativa alla prima guerra mondiale di cui ricorre il centenario.

“Da sempre l’amministrazione comunale crede nel progetto sociale e culturale dell’università adulti-anziani – dichiara l’assessore Isabella Sala – e ha sostenuto nel tempo l’iniziativa consapevole di quanto sia fondamentale per il benessere della persona, la cura della mente, del corpo, degli interessi, della socialità: l’università adulti-anziani di Vicenza racchiude tutte queste caratteristiche, e continua ad essere un riferimento a livello locale e nazionale”.

Le iscrizioni sono aperte e si ricevono alla segreteria di contra’ della Racchetta 9/c (0444 541860 –[email protected], www.univia.it). È possibile partecipare liberamente ai primi incontri per verificare l’interesse alla frequenza.