L’Albegna crea problemi ancora una volta in Maremma

Per la sua messa in sicurezza ci sono stati, da parte del Consorzio di bonifica della Toscana sud, “ritardi ingiustificabili per un ente a cui spetta di intervenire per la sicurezza idraulica”. L’accusa è del Governatore toscano Enrico Rossi. “In quella zona sono già stati fatti molti interventi, finanziati dalla Regione Toscana con il piano da 100 milioni del dicembre 2012. A luglio di quest’anno ho diffidato il Consorzio di Bonifica della Toscana Sud perché in ritardo di un anno sulla progettazione esecutiva di un argine remoto sul fiume Albegna, per una spesa di oltre quasi 5 milioni nel comune di Manciano dove al momento ci sono allagamenti che potevano essere evitati. Ho già commissariato quel Consorzio per i ritardi per la cassa di espansione sul fiume Bruna per tre milioni e mezzo di euro nel comune di Gavorrano. Sono ritardi ingiustificabili per un ente a cui spetta di intervenire per la sicurezza idraulica”.

9 su 10 da parte di 34 recensori L’Albegna crea problemi ancora una volta in Maremma L’Albegna crea problemi ancora una volta in Maremma ultima modifica: 2014-10-15T03:02:47+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento