Musica dal vivo, dal 15 ottobre basterà un’autocertificazione per gli eventi sotto i 200 spettatori

Diventa realtà a Firenze la semplificazione normativa prevista dal decreto cultura Bray: dal 15 ottobre basterà un’autocertificazione per fare musica dal vivo. Per gli eventi di pubblico spettacolo all’aperto o al chiuso che con inizio entro le 24 e sotto i 200 spettatori, sarà sufficiente presentare una semplice Segnalazione certificata di inizio attività (Scia).
“Con questo provvedimento Firenze attua in concreto la normativa nazionale – ha spiegato Giovanni Bettarini, assessore allo Sviluppo economico, turismo e città metropolitana – Ora per fare musica dal vivo basta una sola autocertificazione. Un modo importantissimo per stimolare nuovi eventi e favorire la creazione musicale, sostenendo anche la filiera produttiva e commerciale legata agli spettacoli dal vivo”.
La petizione 8236; sulla semplificazione delle procedure per la musica dal vivo era stata promossa nel 2013 da Stefano Boeri e aveva raccolto oltre 40mila firme, per poi diventare norma nel novembre dello stesso anno grazie all’inserimento nel decreto cultura Bray. Il Comune di Firenze ha dato applicazione alla normativa nazionale.
La nuova modulistica è disponibile on line sul sito del Suap alle voci ‘Spettacolo viaggiante’ e ‘Locali pubblico spettacolo’.

9 su 10 da parte di 34 recensori Musica dal vivo, dal 15 ottobre basterà un’autocertificazione per gli eventi sotto i 200 spettatori Musica dal vivo, dal 15 ottobre basterà un’autocertificazione per gli eventi sotto i 200 spettatori ultima modifica: 2014-10-14T02:35:48+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento