Prato, 80 mila buste paga false per permessi di soggiorno ai cinesi

cinesiUna mole impressionante di documenti contraffatti “fabbricati” da studi professionali per fornire documentazioni utili ad ottenere e rinnovare permessi di soggiorno a cittadini orientali che vivono in diverse regioni italiane. Ben mille le aziende cinesi coinvolte solo a Prato.

E’ il bilancio dell’indagine della Guardia di Finanza toscana, che ha consentito di indagare 20 persone, tra cui tre professionisti contabili di Prato, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

9 su 10 da parte di 34 recensori Prato, 80 mila buste paga false per permessi di soggiorno ai cinesi Prato, 80 mila buste paga false per permessi di soggiorno ai cinesi ultima modifica: 2014-10-09T17:33:25+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento