ItaliaCamp su primo rapporto su innovazione sociale in Italia

ItaliaCamp ha presentato il primo rapporto sull’innovazione sociale in Italia. Il palcoscenico – è sottolineato in una nota dell’ufficio stampa del gruppo – è stato quello del Matera International Ficts Festival, nel corso di un workshop a cui hanno preso parte il gruppo ItaliaCamp di Basilicata, il sindaco di Matera Salvatore Adduce, il direttore di Matera 2019 Paolo Verri e il responsabile del consorzio Città Essenziale Pino Bruno. Al illustrare il rapporto è stata Maria Francesca Guida che ha posto l’accento sull’elemento sociale come ruolo centrale nel processo di innovazione. Dallo studio effettuato- ha spiegato la rappresentante nazionale di ItaliaCamp – sono emersi tre rilevanti driver di innovazione, che differenziano un processo di “innovazione tecnologica” da uno di “innovazione sociale”. Si tratta, in sostanza, di processi di co-creazione, rivolti a clienti e user, network collaborativi, ossia reti di relazioni tra individui, e fabbisogni dell’innovazione, ovvero esigenze riscontrabili nel settore pubblico. L’obiettivo del rapporto è quello di fornire risposte concrete alle esigenze dei territori, al fine di collegare domanda e offerta di innovazione, attraverso le definizione del concetto di innovazione sociale, l’analisi del contesto italiano e gli strumenti adottati. A tal fine, è stato individuato l’ISI, indice di social innovation, che misura la propensione di un territorio a far emergere innovazione sociale. Soddisfatto il gruppo lucano di ItaliaCamp, che – conclude la nota – continua nella sua attività di progettazione e realizzazione di idee che mettano al centro il cittadino e facciano del bene al paese.

9 su 10 da parte di 34 recensori ItaliaCamp su primo rapporto su innovazione sociale in Italia ItaliaCamp su primo rapporto su innovazione sociale in Italia ultima modifica: 2014-10-09T02:32:01+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento