Extra-costi Roma Capitale, sono 110 milioni l’anno

La COPAFF (Commissione tecnica Paritetica per l’Attuazione del Federalismo Fiscale) ha quantificato in 110 milioni di euro gli extra-costi che Roma sostiene ogni anno per la funzione di Capitale. “Un passo importante sulla strada per il riequilibrio dei conti della città e per l’attuazione del piano di rientro”, dichiarano in una nota congiunta il sindaco Ignazio Marino e l’assessore al Bilancio, Silvia Scozzese.

“La presenza di manifestazioni ed eventi svolti a Roma in quanto Capitale d’Italia”, proseguono Marino e Scozzese, “determina infatti ogni anno oneri per l’attività di Polizia Locale, di gestione del territorio e dell’ambiente, di viabilità; oneri finora a carico del bilancio di Roma e dunque dei suoi cittadini”.

Passaggio successivo, “il riconoscimento da parte del Governo dei 110 milioni di euro annui in favore della Capitale”, somma attesa “nel testo della Legge di Stabilità che verrà presentato nei prossimi giorni”. “Queste risorse”, concludono il Sindaco e l’assessore al Bilancio, “assieme alle misure e alle azioni individuate nel piano di rientro, consentiranno di assorbire nel triennio 2014-2016 il disavanzo strutturale di Roma Capitale, restituendole alla fine del periodo un bilancio in equilibrio”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Extra-costi Roma Capitale, sono 110 milioni l’anno Extra-costi Roma Capitale, sono 110 milioni l’anno ultima modifica: 2014-10-09T18:22:51+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento