A Potenza bandiera Matera 2019

Anche Potenza si unisce al resto della Basilicata nello sprint finale della candidatura di Matera a capitale europea della cultura per il 2019.

È avvenuta ieri, infatti, la cerimonia di consegna della bandiera “Io sostengo Matera 2019” da parte del sindaco di Matera, Salvatore Adduce, al Comune di Potenza, rappresentato dall’Assessore Percoco.

“La candidatura rappresenta, così come definito molto bene nel Dossier che la accompagna, un’occasione per ricucire, a partire dalla cultura, le maglie territoriali della nostra regione, in un grande progetto di coesione sociale e territoriale”, sottolinea l’Assessore Percoco. Ne è, del resto, ulteriore prova il nome stesso della Fondazione Matera-Basilicata 2019, di cui il Comune di Potenza è, insieme ad altri, socio fondatore.”Non solo. Il Dossier è il racconto dei tratti identitari dell’intera Basilicata: la lentezza, il silenzio e la frugalità sono un comune denominatore dei 131 campanili lucani.

Questa fase di preparazione ha di sicuro già prodotto un grande risultato, ha generato una grande mobilitazione di cittadini, istituzioni, associazioni, operatori che, a vario titolo, hanno creduto e credono nel progetto e nella possibilità che grazie alla cultura la nostra regione possa aprirsi e migliorare la propria capacità competitiva.La cultura, quindi, come nobile strumento per costruire e infittire relazioni e rafforzare il capitale sociale lucano.Senza sottovalutare un’ulteriore questione, e cioè che la dimensione culturale e quella sociale siano legate a doppio filo e, più in particolare, che le politiche e le istituzioni culturali possano esercitare un impatto positivo sulla vita degli individui e delle comunità.

A questo punto come città di Potenza incrociamo le dita per Matera, per Potenza e per tutta la nostra regione. Che Matera sia capitale europea della cultura 2019!”

9 su 10 da parte di 34 recensori A Potenza bandiera Matera 2019 A Potenza bandiera Matera 2019 ultima modifica: 2014-10-01T19:12:26+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento