Genova, week end con i Rolli Days Festa nelle dimore Unesco

salone degli specchiUna vera e propria festa nelle antiche dimore nobiliari con protagonisti assoluti i palazzi, dei quali verrà raccontata la storia, anche attraverso le vicende degli “illustri genovesi” che li fecero costruire e decorare. Gli atri e i cortili saranno animati da suggestivi concerti di musica antica e performance di danza, grazie al progetto Cre.sta, che promuove e valorizza il ricco tessuto artistico locale.

Il ricco programma è stato presentato da Carla Sibilla, assessore alla cultura e al turismo del Comune di Genova, e da Pietro da Passano, direttore di Genova Fondazione per la Cultura. “Un appuntamento che cresce in qualità e quantità edizione dopo edizione. I Palazzi dei Rolli sono non soltanto formidabili ambasciatori in Italia e all’estero del patrimonio culturale cittadino, ma anche motivo di orgoglio per i tanti genovesi che sempre più numerosi partecipano a questa vera e propria festa nelle dimore patrimonio Unesco”.

Tra i 24 palazzi aperti nel week end ci sono due novità imperdibili. Sarà per la prima volta visitabile il salone degli specchi al piano nobile di Palazzo Giacomo e Lazzaro Spinola – Via Garibaldi 10 con il grande affresco di Lazzaro Tavarone dedicato alla visita di Papa Urbano VI a Genova nel 1385. L’affresco ricorda l’intervento del Doge Antoniotto Adorno che soccorse il Pontefice assediato dal Re di Napoli.

Eccezionalmente visitabile il piano nobile di Palazzo Pantaleo Spinola, in Via Garibaldi 2, oggi sede del Banco di Chiavari, con uno dei più arditi cicli pittorici del barocco genovese, che culmina con “L’Allegoria della pace”, lo straordinario affresco di Domenico Piola e Paolo Brozzi.

Oltre alle novità c’è anche una conferma. Visto il successo delle precedenti edizioni di “Rolli Days”anche questa volta verranno riproposte le speciali visite guidate a cura degli studenti e dei ricercatori dell’Università degli Studi di Genova che saranno a disposizione del pubblico per illustrare la magnificenza delle antiche dimore e i capolavori dei grandi maestri che le realizzarono e decorarono.

Ma non finisce qui. In programma ci sono anche le visite guidate gratuite curate dall’Associazione Guide Turistiche della Liguria con partenza dal Bookshop dei Musei di Strada Nuova. Le guide accompagneranno il pubblico alla scoperta delle dimore private, ricche di affreschi e quadrerie, rievocando le storie di due delle antiche famiglie genovesi: Spinola e Di Negro. I tour visiteranno Palazzo Pantaleo Spinola – Via Garibaldi 2, Palazzo Ambrogio Di Negro – Via San Luca 2 e Palazzo E.F. Di Negro – Via al Ponte Reale 2.

Tour speciali dedicati anche ai bambini e alle famiglie organizzati da “Creattivando”. I bambini coinvolgeranno le famiglie nelle attività di laboratorio sulle tradizioni artigianali e culinarie tipiche della vita quotidiana nel Secolo d’Oro dei genovesi.

In occasione di Rolli Days la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola, il Museo di Palazzo Reale e i Musei di Strada Nuova (Palazzo Rosso, Palazzo Bianco e Palazzo Tursi), saranno visitabili oggi al prezzo simbolico di 1 euro, domani gratuitamente.

Apertura speciale di Villa del Principe (dimora di Andrea Doria) con ingresso ridotto (comprensivo di visita guidata).

Il progetto è promosso e patrocinato da Comune di Genova – Assessorato alla Cultura e Turismo e Direzione Musei, Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Liguria, Camera di Commercio di Genova, l’Associazione dei Rolli della Repubblica Genovese, in collaborazione con l’Università degli Studi di Genova (Scuola di Scienze Umanistiche, Scuola Politecnica – Dipartimento di Scienze per l’Architettura). Coordinamento didattico del Dottorato in Storia e Conservazione dei Beni Culturali Artistici e Architettonici. Questa edizione è sostenuta da Rimorchiatori Riuniti.

Tutte le manifestazioni sono ad ingresso libero (salvo eccezioni segnalate nel programma).

Lascia un commento