Milano, Piazza Castello ospita la Sfida del Cubo di Ghiaccio

CasaClima Network Lombardia, con il patrocinio del Comune di Milano, di AMAT e di Legambiente dal 23 settembre all’8 ottobre 2014 promuove un evento ad alto tasso di sostenibilità, con lo sguardo rivolto ad EXPO 2015. A fare da scenografia è Piazza Castello, centro di iniziative dal forte imprinting “green”.

Due cubi di ghiaccio di identiche dimensioni; una location d’eccellenza – Piazza Castello a Milano – in questi mesi trasformatasi in cuore “green” della città complici iniziative orientate alla promozione dell’ambiente; una scommessa che ha tutte le carte in regola per attrarre l’attenzione del pubblico: questi gli ingredienti della “Sfida del Cubo di Ghiaccio” che prenderà il via il 23 settembre per concludersi l’8 Ottobre nella capitale meneghina. L’iniziativa – format dell’Agenzia CasaClima di Bolzano, già sperimentato in altre città italiane – si propone di verificare cosa resterà dei due cubi posti uno all’aria aperta ed esposto alle intemperie e alle variazioni climatiche e l’altro all’interno di una casetta, dopo 15 giorni. La sfida consisterà infatti nello stabilire quanto peso avrà perso il cubo posto nell’istallazione realizzata dall’Azienda Tecnosugheri e collocata su un sedime di circa 30 metri quadrati nelle immediate vicinanze di ExpoGate, nella nuova isola pedonale di Milano.

L’evento, siglato idealmente da un convegno di apertura per la presentazione del progetto e da uno di chiusura per la verifica del risultato, vedrà in prima linea CasaClima Network Lombardia (Associazione senza fine di lucro che riunisce i Network CasaClima delle Province lombarde con l’obiettivo di diffondere e promuovere la conoscenza del “Progetto CasaClima” inteso come “progettare, costruire e abitare in modo sostenibile” in collaborazione con l´Agenzia CasaClima di Bolzano proprietaria del marchio Klimahaus / CasaClima) e farà da apripista ad una serie di eventi cultural-scientifici legati al tema dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale. <<Scopo di questa singolare iniziativa – spiega l’Architetto Giorgio Secchi, Presidente di CasaClima Network Lombardia – è sensibilizzare i cittadini sulle tematiche legate all’edilizia a basso consumo e sulla sostenibilità ambientale ad ampio respiro. Temi la cui valenza è stata anche riconosciuta dal Comune di Milano, ente patrocinatore, alla luce di quelle che sono le linee guida di EXPO2015. La scelta di Piazza Castello e le sale di ExpoGate, come teatro dell’evento, vanno infatti in questa direzione>>. L’importanza dell’evento è anche confermata da altri due patrocini: AMAT (Agenzia Mobilità Ambiente Territorio) del Comune di Milano e Legambiente.

Esempio concreto di efficienza energetica e chiara dimostrazione di quanto un isolamento termico efficace possa garantire risparmio energetico e mantenimento delle migliori condizioni di benessere (caldo di inverno e fresco in estate), la “Sfida del Cubo di Ghiaccio” è stata resa possibile dalla partecipazione di aziende dal forte imprinting eco: Tecnosugheri (partner di progetto), FoamGlas e Internorm (main sponsor), Vanoncini e Veroca (sponsor Tecnici), Casta Diva e Pavimenti Guarisco (sponsor di evento).

Sostenibilità, design e estetica: un trittico possibile

La “Sfida del Cubo di Ghiaccio” permette inoltre di porre l’accento sulla convivenza tra tre fattori che, nell’immaginario collettivo, spesso appaiono distanti o dalla coesistenza difficoltosa: sostenibilità, design ed estetica. La coesione è invece possibile come dimostra il manufatto realizzato da Tecnosugheri in collaborazione con lo Studio LCA e la BLM Domus in cui la valenza estetica non scende a compromessi con la sostenibilità. Sughero, legno e vetro cellulare hanno infatti permesso la creazione di una struttura di forte valenza simbolica ed estetica capace di trasmettere in modo diretto, anche attraverso banner applicati e il richiamo ai valori di sostenibilità ambientale e risparmio energetico, il messaggio green che anima l’Associazione CasaClima Network Lombardia. La stessa scelta dei materiali non è casuale: il sughero, ottimo isolante termico in tutte le stagioni ha un processo produttivo particolarmente ecologico e ha la possibilità di poter essere utilizzato “a vista” senza subire l’effetto degli agenti atmosferici; il legno è la sublimazione della connotazione ecologica; il vetro cellulare – fornito da FoamGlas – ricavato dal riciclo del vetro ed insensibile agli effetti dell’acqua ha la capacità di isolare termicamente. Il matrimonio di questi tre elementi da vita ad un manufatto dal grande impatto design. <<Questa struttura – conclude Secchi – non solo permette di superare clichè e stereotipi legati al costruire sostenibile che vorrebbero l’estetica ed il design limitati nella loro espressione architettonica, ma è chiara espressione del felice connubio tra i valori della sostenibilità ed il design moderno>>.

Per saperne di più?

Un sito – www.cubodighiaccio.it – sarà presentato in sede di conferenza stampa e permetterà di approfondire il format dedicato alla “Sfida del Cubo di Ghiaccio”, verificare il caso di Milano e conoscere da vicino le iniziative a corollario dell’evento che si svolgerà del 23 Settembre all’8 Ottobre in Piazza Castello.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, Piazza Castello ospita la Sfida del Cubo di Ghiaccio Milano, Piazza Castello ospita la Sfida del Cubo di Ghiaccio ultima modifica: 2014-09-19T10:30:19+00:00 da Raffaela Borea
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento