Avigliano celebra i cento anni dalla prima guerra mondiale

Ad Avigliano tutto pronto per le celebrazioni del centenario della prima guerra mondiale, organizzate dall’amministrazione comunale in collaborazione con la Polizia locale. L’appuntamento è per domenica prossima 21 settembre alle 10. Si tratta solo del primo di una serie di eventi che vedrà coinvolte le scuole, le associazioni ed i cittadini aviglianesi per i prossimi cinque anni.

Il 21 settembre è il giorno in cui l‘Assemblea Generale delle Nazioni Unite, con la risoluzione del 30 novembre 1981, ha istituito la Giornata internazionale della pace.

L’idea degli organizzatori è di ricordare, attraverso le iniziative messe in cantiere, l’importanza del sacrificio di milioni di donne e uomini che diedero la loro vita per garantire la pace ai propri figli, dunque, il ricordo della guerra per comprendere l’importanza della pace.

Questo primo appuntamento, nella villa comunale di Viale Verrastro, inizierà con l’alzabandiera, la deposizione di una corona ai Caduti e la successiva scopertura del cannone, preda bellica della prima guerra mondiale, completamente restaurato grazie all’impegno di alcuni volontari. Questa breve ma intensa cerimonia, che vedrà coinvolti anche i bambini della scuola primaria, sarà arricchita dalla musica della Fanfara dei Bersaglieri della Brigata Garibaldi. Successivamente, alle ore 11 presso il centro polivalente di Viale XVIII Agosto, il generale di brigata, capo di Stato maggiore, Luigi Vinaccia,Giuseppe Moles, esperto di Difesa ed Affari Esteri, il direttore della Biblioteca Nazionale di Potenza, Franco Sabia e Vito Lucia, si confronteranno sul tema “A cent’anni dalla grande guerra: storia, memoria, insegnamenti”. La giornata si concluderà con il concerto della Fanfara dei Bersaglieri.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento