Pisa, cibo e parole Doc torna Marina Slow

Marina SlowTerzo anno, tante novità, stessa cura per la scelta del cibo, “buono, pulito e giusto”, stessa attenzione nella scelta dei temi e delle storie da raccontare. Torna, dal 27 al 31 agosto, Marina Slow, la rassegna organizzata dal circolo Il Fortino insieme a Slow Food Pisa Monte Pisano, tra via La Sirenetta ed il chiostro del convento di Santa Maria Ausiliatrice, a due passi dal Porto di Boccadarno.

“Marina Slow non è una sagra qualunque, ma un’iniziativa che negli sta crescendo grazie alla collaborazione degli esercizi commerciali di Marina con l’obiettivo di dare valore e visibilità a tutto il territorio” racconta Fabiano Corsini, numero uno de Il Fortino.

Tra le novità di quest’anno la doppia offerta gastronomica. “All’osteria, che serve piatti tradizionali, oltre che l’apprezzatissimo fritto di paranza, si aggiunge il bistrot, che offre un piatto forte, un calice di qualità e un dolce artigianale a 10€, con la collaborazione di alcuni tra gli chef e i pasticceri più apprezzati” spiega Corsini. Tornano anche le “chiacchiere sul patino”, ogni giorno alle 19: si inizia il 27 agosto con Raffaella Grana, presidente regionale di Slow Food. Tra gli ospiti che si avvicenderanno anche il regista Alessandro Garzella, Renzo Moschini, l’attore Marco Azzurrini, il cantautore Francesco Bottai e il professore Fabrizio Franceschini.

Ma Marina Slow non è solo degustazioni e intrattenimento, è anche “un modo per divulgare la cultura del cibo – come spiega Michele Gemmi, fiduciario Slow Food Pisa Monte Pisano – attraverso i “Laboratori del gusto” infatti insegneremo a degustare, utilizzando tutti i 5 sensi”. I più giovani potranno divertisri immortalando i momenti salienti della kermesse e condividendoli su Instagram, attraverso gli ashtag#MARINASLOW e #IGERS PISA. Altra novità sono gli spettacoli nel chiostro del convento di S. Maria Ausiliatrice: il 27 agosto “Cafè Chantant” con Viviana Larice e la compagnia Lirica Livornese (ingresso 10€), il 30 e il 31 ballo popolare (ingresso 4€).

A suggellare il legame della manifestazione con il territorio ci sarà mercoledì il laboratorio di partecipazione dal titolo “Piazza Viviani, quale futuro?”: “su richiesta della Pubblica Assistenza del Litorale Pisano, presenteremo un progetto per la nuova piazza” spiega Corsini. Sarà presente l’assessore all’urbanisticaYlenia Zambito, che spiega perché il Comune ha voluto dare il suo patrocinio all’iniziativa: “Marina Slowvalorizza il territorio, i suoi prodotti, le sue tradizioni e questi sono anche i valori di questa amministrazione, perciò siamo lieti di farne, in qualche modo, parte”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pisa, cibo e parole Doc torna Marina Slow Pisa, cibo e parole Doc torna Marina Slow ultima modifica: 2014-08-24T17:52:14+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento