Matteo Renzi non mangia il panettone

66

Matteo RenziLo scrive il giurista Aldo Giannuli sul portale di Beppe Grillo. “Come si sa questo è un Paese in cui le cose serie si decidono a ferragosto. Poi al rientro gli italiani trovano il piatto cotto in tavola”. Per Giannuli si moltiplicano i segnali di “preannuncio di licenziamento” verso il premier in carica. “Da giugno si sono infittiti i segni di una crescente insofferenza dei poteri forti e semiforti verso Renzi” da Scalfari a Della Valle, da Confindustria a Confcommercio, da Cottarelli fino alla “bacchettata di Draghi”. Secondo Giannuli “la sua patetica impennata in difesa della sovranità nazionale non vale una grinza sulla pelle di un rinoceronte, sarà travolto prima di aver finito di parlare. Ma quello che verrà dopo sarà anche peggiore”.