Firenze, svolta digitale per l’urbanistica sempre più pratiche on line

Aumento esponenziale delle comunicazioni e dell’invio in digitale dei documenti per ridurre al minimo la necessità di presentarsi di persona agli sportelli. E’ la ‘svolta’ dell’urbanistica comunale, che sta promuovendo sempre di più la semplificazione, anche on line, per il miglioramento del servizio al cittadino e al professionista.
Lo scambio di documenti con Posta elettronica certificata (Pec), per esempio, è cresciuto da poche decine da migliaia: se infatti i messaggi inviati nel 2011 erano stati 92 e quelli ricevuti 481, gli stessi messaggi sono saliti rispettivamente a 9908 e 8324 nel 2012 e a 20.240 e 13.774 nel 2013. Nel 2011, inoltre, sono stati avviati nuovi servizi on line: le richieste di visure sono state 2250 nel 2012 e il doppio nel 2013; i pagamenti ricevuti sono stati 500 nel 2012 e oltre 1300 lo scorso anno. Cresciuti anche i documenti digitali ricevuti (per esempio le pratiche di abitabilità sono passate da appena 6 nel 2011 alle 214 nel 2013, le pratiche di edilizia libera dalle 110 del 2011 alle oltre 1200 dello scorso anno).
Nell’ottica del miglioramento del servizio, gli uffici hanno poi predisposto un questionario distribuito agli sportelli al quale hanno risposto 782 utenti (oltre l’80% costituito da professionisti) da febbraio a maggio scorso. Le domande vertevano sulla soddisfazione dei cittadini su modulistica, tempi di attesa, disponibilità degli addetti, orari, modalità dell’iter delle pratiche. Le risposte (sommando i giudizi ‘servizio adeguato’/’servizio superiore allo standard’) sono dal 50 all’80% positive.
E’ stata poi avviata una semplificazione del regolamento edilizio, con la riduzione dei capitoli da 24 a 13, degli articoli da 204 a 105 e degli allegati da 10 a 3, per farne così uno strumento di più agile consultazione. E’ stato poi redatta e pubblicata, previo invio agli ordini professionali per avere le loro osservazioni, una Carta dei servizi per migliorare la qualità dei servizi in una logica di trasparenza, velocità ed efficacia.
“Il miglioramento del servizio al cittadino attraverso le sempre maggiori procedure di semplificazione e informatizzazione – ha affermato l’assessore all’urbanistica Elisabetta Meucci – è tra i nostri fini principali. Tra gli obiettivi strategici già inseriti in bilancio, insieme all’ulteriore sviluppo della Carta dei servizi, abbiamo anche la creazione di un nuovo punto di accesso informatico che razionalizzi tutte le informazioni relative alle attività urbanistiche ed edilizie, che offra informazioni sempre più qualificate e che consenta l’accesso diretto ai servizi degli uffici”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, svolta digitale per l’urbanistica sempre più pratiche on line Firenze, svolta digitale per l’urbanistica sempre più pratiche on line ultima modifica: 2014-08-06T03:29:37+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento