Rionero in Vulture, M5S su Museo brigantaggio

“L’amministrazione comunale di Rionero in Vulture già da tempo aveva deciso di realizzare nell’ex carcere borbonico il Museo del Brigantaggio e Civiltà Contadina, scelta condivisibile sotto molti aspetti. A tutt’oggi, però, non risulta completato tale progetto, se non per quanto riguarda l’intervento architettonico”. E’ quanto afferma in una nota Michele Grieco responsabile cittadino del Movimento cinque stelle. “Senza dilungarci sulle modalità del restauro di tale edificio – aggiunge l’esponente del M5S – accontentandoci del lavoro comunque svolto, saremmo stati ben lieti, data la scarsa presenza monumentale in questo paese, di vedere utilizzato per tale progetto l’ex carcere borbonico. Purtroppo l’Amministrazione, nella sua autocontemplazione, ha deciso ancora una volta di complicarsi l’esistenza accettando e poi rifiutando di valorizzare un generosissimo contributo di suppellettili d’epoca rurale messo a disposizione, per amor di patria municipale dal concittadino Michele Palazzo, attualmente residente in Castellanza (Varese). A nulla sono valse le istanze presentate dal Consigliere Comunale Antonio Spadola, circa l’opportunità di chiudere conciliarmente la vertenza nata a seguito delle inadempienze del Comune, e inspiegabilmente l’Amministrazione si è avventurata in un contenzioso il cui esito, agli occhi di una qualsiasi persona di buon senso, era scontato sin dall’inizio. Infatti la sentenza del Tribunale di Potenza Sezione Civile ha costretto il Comune alla restituzione dei beni con relative spese di trasporto e risarcimento, nonché alla rifusione delle spese processuali. Tanto poi i cittadini rioneresi saldano il conto”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Rionero in Vulture, M5S su Museo brigantaggio Rionero in Vulture, M5S su Museo brigantaggio ultima modifica: 2014-08-04T12:00:26+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento