Mose, no al patteggiamento per Giorgio Orsoni ex sindaco di Venezia

70

Massimo Vicinanza, Gup lagunare, ha respinto il patteggiamento tra la Procura e l’ex sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, implicato nell’inchiesta Mose. Il patteggiamento, concordato in quattro mesi di reclusione e 15 mila euro di multa, è stato respinto perché secondo il gidice “la pena è incongrua rispetto alla gravità dei fatti”. Orsoni, assente in aula, ha appreso della decisione dal proprio legale di fiducia Daniele Grasso. “Non so ora da dove si parte” ha detto il legale.