Di nuovo la magia di Shakespeare al Silvano Toti Globe Theatre

Con l’estate torna la stagione del Silvano Toti Globe Theatre, unico teatro elisabettiano d’Italia, nato nel 2003. La stagione 2014, presentata dal sindaco di Roma, Ignazio Marino, e dal direttore artistico del teatro, Gigi Proietti, è dedicata ad uno dei grandi protagonisti del Globe, venuto a mancare nell’ottobre scorso: Riccardo Cavallo. Il suo “Sogno di una notte di mezza estate” quest’anno tornerà in scena per l’ottava stagione consecutiva, come toccante omaggio verso chi non c’è più. In programma anche il “Romeo e Giulietta” di Gigi Proietti, che lo scorso anno ha aperto la stagione del decennale, e i nuovi allestimenti di “Pene d’amor perdute” di Alvaro Piccardi e di “Molto rumore per nulla” di Loredana Scaramella.

A fine stagione, per celebrare i 450 anni dalla nascita di Shakespeare, sarà proposto lo Shakespeare Fest: un evento di fusione di teatro, cinema e musica. Autori e project manager Carlotta Proietti e Daniele Dezi.
L’iniziativa parte dal bando “Ancora Shakespeare: perché?” in cui veniva richiesto di esprimere con un cortometraggio il proprio punto di vista sul più grande drammaturgo di tutti i tempi, riflettendo sull’importanza che oggi si può attribuire all’opera shakespeariana.
Durante la manifestazione verranno presentati al Globe Theatre i cortometraggi selezionati e realizzati nel corso dell’estate. L’evento vuole essere una grande festa di chiusura della stagione, durante la quale alle proiezioni verranno affiancate performance teatrali e musicali.

“Romeo e Giulietta” sarà in programma dall’8 luglio al 3 agosto. Gigi Proietti firma la regia utilizzando la traduzione di Angelo Dallagiacoma e portando in scena un gruppo di giovanissimi attori.

Dal 6 al 17 agosto ore tornerà in scena “Sogno di una notte di mezza estate” in omaggio al regista Riccardo Cavallo. L’opera è stata scritta in occasione di un matrimonio e rappresenta, come una scatola cinese, un mondo stregato in cui dominano il capriccio e il dispotismo.

Dal 22 agosto al 7 settembre sarà la volta di un nuovo allestimento di “Molto rumore per nulla”, regia di Loredana Scaramella, traduzione e adattamento di Loredana Scaramella e Mauro Santopietro. Una  riflessione brillante su come una difficoltà possa trasformarsi in un’occasione di crescita personale e collettiva.

Dall’11 settembre andrà in scena un nuovo allestimento di “Pene d’amor perdute” con la regia, la traduzione e l’adattamento di Alvaro Piccardi. È la storia del re di Navarra e di tre amici che, alla ricerca di eternità, giurano solennemente di dedicarsi solo a studio e contemplazione per 3 lunghi anni. Un proposito che viene meno con l’entrata in scena della principessa di Francia accompagnata da tre amiche.

Info:

Tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 21.00) www.globetheatreroma.com
Facebook www.facebook.com/pages/Silvano-Toti-Globe-Theatre-Roma-Villa-Borghese; Twitter @globeroma

Botteghino e Prevendite:
Botteghino V.le P. Canonica: tutti i giorni dalle 15 alle 19, nei giorni di spettacolo fino alle 21.30 – apertura botteghino dal 30 giugno. Prevendite abituali – Circuito www.lisclick.it – call center ed infoline 892 982.

Tutte le domeniche continua l’iniziativa “i fidanzati di Villa Borghese”. I “fidanzati” di tutte le età avranno diritto a una riduzione sul biglietto di ingresso (escluso posti in piedi).

La stagione 2014 è promossa da Roma Capitale con la produzione di Politeama srl, organizzazione e comunicazione di Zètema Progetto Cultura e il supporto di G.V. srl. La sua realizzazione è possibile grazie al contributo della Banche Tesoriere di Roma Capitale (BNL Gruppo BNP Paribas, UniCredit, Banca Monte dei Paschi di Siena).
Anche quest’anno nelle sere di spettacolo sarà attivo il Globar, punto ristoro affidato a Spazio Novecento.

9 su 10 da parte di 34 recensori Di nuovo la magia di Shakespeare al Silvano Toti Globe Theatre Di nuovo la magia di Shakespeare al Silvano Toti Globe Theatre ultima modifica: 2014-06-26T20:05:30+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento