Protezione civile, esercitazione Galileo 2014

acquaEsondazione di un fiume, ritrovamento di un ordigno della seconda guerra mondiale e sversamento di sostanze radioattive, sono lo scenario dell’esercitazione “Galileo 2014” che si svolgerà venerdì a Padova e che vedrà impegnati reparti dell’Esercito e personale di tutte le componenti del Servizio Nazionale della Protezione Civile, per operare congiuntamente in situazione di crisi e di calamità naturali. L’attività sarà seguita dal Prefetto Franco Gabrielli, Capo del Dipartimento della Protezione Civile e dal Generale di Corpo d’Armata Claudio Graziano, Capo di Stato Maggiore dell’Esercito.

Saranno impiegati mezzi anfibi e un elicottero dell’Esercito che recupereranno un ferito in zona alluvionata, ponti galleggianti modulari del Reggimento Genio Pontieri, un ospedale da campo, squadre di rilevamento e bonifica radiologica, assetti radio-satellitari, veicoli Lince ambulanza.

Lascia un commento