Successo per la colletta alimentare straordinaria

“La Colletta Straordinaria di sabato scorso promossa dalla Rete degli amici del Banco Alimentare e da diverse strutture caritative nazionali che hanno impegnato i loro volontari (più di 60.000 in tutta Italia!), non poteva che avere una risposta straordinaria, nonostante la faticosa e rapidissima organizzazione.

C’è stata una silenziosa, ma entusiasta mobilitazione per una Emergenza Alimentare troppo spesso ignorata. Ciò significa che c’è un popolo che, senza clamore, sviluppa generosità e operosità, vedendo e rispondendo al bisogno di ogni giorno. Mentre ringraziamo le aziende e i quasi 6.000 punti vendita che hanno sostenuto in modi diversi la Colletta Straordinaria, rendendo possibile questo vero miracolo di generosità da parte dei cittadini, siamo fieri di comunicare che le persone assistite dalle Strutture Caritative della nostra Rete, riceveranno nelle prossime settimane l’esito di questa iniziativa: 4.770 tonnellate di cibo donato dagli italiani a chi ha più bisogno.

Per quanto riguarda la nostra regione circa 2800 volontari hanno raccolto 101.000 Kg di prodotti in 430 supermercati (100 in meno rispetto alla Giornata Nazionale della Colletta Alimentare). Ad essi va il nostro grazie più sentito perchè, ancora una volta, ci hanno ricordato che “la carità non avrà mai fine”.

Siamo certi che questa grande prova di realismo sarà recepita anche dalle istituzioni, perché esse stesse, per le loro competenze, sappiano velocemente superare ogni complessità burocratica al solo scopo di dare immediata attuazione ai Programmi Italiano ed Europeo di aiuti alimentari, oggi ancor più consapevoli di una priorità nazionale che il gesto della Colletta Straordinaria ha indicato senza ombra di dubbio”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Successo per la colletta alimentare straordinaria Successo per la colletta alimentare straordinaria ultima modifica: 2014-06-16T18:43:31+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento