Roma, trentenne morto alla stazione Quintiliani della metro B

La vittima è un italiano di 35 anni che si è lanciato sotto la metro in corsa nella galleria tra la stazione Quintiliani e Monti Tiburtini. L’uomo ha superato la banchina e ha percorso un corridoio sbucando sui binari all’interno della galleria. Il macchinista se l’è trovato di fronte all’improvviso e ha frenato bruscamente. All’interno dei vagoni affollati si è creato il panico, così i passeggeri sono stati evacuati. Il 118 ha portato in ospedale due persone in codice giallo. Si tratta di una donna di 53 anni con un trauma cranico e una ragazza con traumi in varie parti del corpo che si sarebbero procurate cadendo per la frenata.

Diverse le persone soccorse sul posto con crisi di panico. Dai primissimi accertamenti, sembra che l’uomo sia un italiano che si era separato da poco con la moglie. Non si esclude che alla base del gesto possano esserci motivi familiari.

Lascia un commento