Al via dal 30 giugno il processo telematico civile

La riforma è stata approvata dal Consiglio dei ministri e prevede, oltre alla fine del deposito degli atti cartacei, anche una riduzione dell’orario di apertura al pubblico delle cancellerie. Il personale sarà addetto ad altri compiti di ausilio dei magistrati. Sarà più facile e meno costoso ottenere le copie degli atti. La trasformazione digitale comincia in tutti gli uffici giudiziari.

Lascia un commento