Il politico Bram Moerman soffica i figli poi si toglie la vita

Protagonista della tragedia familiare il consigliere comunale dei Verdi fiamminghi di Bruxelles. L’uomo di 34 anni ha soffocato i suoi due figli di 4 e 7 anni e poi si è tolto la vita. Bram Moerman, prima di compiere la strage, ha chiamato il suo medico dicendogli che stava per fare una “stupidaggine”. La Polizia non è riuscita ad arrivare in tempo. La madre dei due bambini era al lavoro.

Lascia un commento