Roma Centri estivi, si faranno in 50 scuole

Con il progetto “Più tempo per crescere”, promosso dall’Assessorato Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità di Roma Capitale, vengono finanziate 50 scuole che si occuperanno di offrire alle bambine e ai bambini delle elementari e della materna un sostegno ludico e didattico anche nei mesi estivi. I fondi stanziati per la realizzazione dei centri estivi ammonatano a circa 310mila euro.

L’Amministrazione  vuole così andare incontro alle esigenze sempre crescenti delle famiglie che si rivolgono alle istituzioni nel periodo estivo per l’affidamento dei propri figli, potenziando l’offerta educativa nelle scuole con proposte di qualità, dal teatro alla musica, dallo sport alle lingue.

All’interno delle scuole saranno realizzati spazi di gioco, di divertimento e di studio per i più piccoli che rimangono in città nei mesi più caldi. Ogni istituto dovrà programmare almeno due settimane di attività e il costo per le famiglie sarà stabilito a discrezione di ciascun istituto.

Nei prossimi giorni, entro la fine dell’anno scolastico, sarà pubblicata la graduatoria delle scuole ammesse al contributo.

“Vogliamo che la nostra città diventi sempre più a misura di bambine e bambini. Per questo cerchiamo, anche in un periodo in cui le risorse sono scarse, di sostenere le famiglie nei periodi in cui la scuola chiude. Le opportunità offerte nelle scuole saranno una risposta concreta a una richiesta sempre maggiore di spazi di qualità aperti d’estate a Roma”, ha dichiarato l’assassore alla Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità, Alessandra Cattoi.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento