Verso la fusione Wind – 3

Hutchison Whampoa, controllato dal miliardario di Hong Kong Li Ka-shing, ha riavviato i colloqui con i russi di Vimpelcom per la fusione delle loro aziende di telefonia mobile italiane, rispettivamente “3” e “Wind”. Vimpelcom ha affidato alla banca d’affari Morgan Stanley l’incarico di consigliere nella fusione mentre Goldman Sachs seguirà il dossier per Hutchison. Nei negoziati un ruolo chiave sarebbe quello di Mediobanca.

I portavoce di tutte le aziende coinvolte non hanno voluto commentare la notizia. A cambiare la situazione in campo rispetto a dicembre scorso, quando si era vicini ma l’intesa poi saltò, il via libera la scorsa settimana a Hutchison per l’acquisto dell’irlandese O2 da Telefonica per 1 miliardo di dollari e il parziale rifinanziamento del debito di Wind.

Lascia un commento