Serie B, il Crotone evita la sconfitta e salva i play-off con la prodezza di Giannone nei minuti finali

bernardeschiSul sintetico del Romeo Menti nessuna soluzione alla conquista dei tre punti da parte dei rossoblù. Il successo l’unico risultato utile, dopo le sconfitte subite nelle ultime due giornate, per non uscire dai play-off.

L’avvio di partita faceva intravedere un Crotone padrone del gioco che impensieriva la porta avversaria con l’attaccante Bernardeschi e con il centrocampista Bidaoui. I due rossoblù, rientrati dalla squalifica insieme agli altri appiedati della precedente partita, il difensore Del Prete e il centrocampista Cataldi, davano più forza offensiva alla squadra e maggiore sicurezza al reparto difensivo.

Il trascorrere dei minuti non favoriva la squadra di mister Drago in fatto di gol ma premiava la Juve Stabia che passava in vantaggio al minuto diciottesimo con Doukara.

La squadra di mister Braglia, scesa in campo senza gli squalificati Contini e Sartorio, non si rassegna all’idea della già avvenuta retrocessione e onora la partita con il dovuto impegno. Contrasta l’arrembaggio degli avversari con interventi anche al limite della sportività pur di mantenere il vantaggio. Al ventiseiesimo l’arbitro Chiffi ritiene falloso l’intervento in area di rigore commesso da Guarini ai danni di Dezi e fischia la massima punizione. Dal dischetto Bernardeschi mette dentro il pallone del pareggio (undicesimo gol del rossoblù). È stata l’unica azione sfruttata bene dal Crotone nel corso della prima parte dell’incontro. Prima del riposo, ancora la Juve Stabia in evidenza con Caserta (trentaseiesimo) che obbliga Gomis ad una difficile respinta. La ripresa evidenzia ancora una Juve Stabia che intende rendere accidentato il percorso dei play-off al Crotone.

Mister Braglia manda dentro fin dal primo minuto Romeo al posto di Di Nunzio per una maggiore spinta offensiva. Nove minuti più tardi anche mister Drago cerca di dare più profondità al suo Crotone sostituendo il lento Ishak con il più mobile Diop (già dello Stabia fino a gennaio).

È Gomis, però, che al minuto quarantotto deve evitare un’autorete con un difficile intervento. Spinge il Crotone ma senza ordine non essendo in possesso della solita lucidità, come in altre occasioni, Bidaoui e Dezi. Il tecnico campano intravede la difficoltà dei suoi avversari e cerca di tornare in vantaggio immettendo Soawe al posto di Elefante apparso stanco.

La mossa sembra azzeccata giacché al minuto cinquantotto Caserta fulmina Gomis con un perfetto pallonetto. Fuori il centrocampista Dezi per fare posto all’attaccante Giannone capace di effettuare tiri precisi dalla lunga distanza. Crotone in attacco ma senza concretizzare alcuna giocata offensiva. Bidaoui inesistente lungo la fascia. L’azione più pericolosa al minuto settantuno con Diop che costringe Viotti ad una difficile respinta.

Fuori anche Bidaoui, dentro De Giorgio al minuto settantasette.

L’occasione migliore per chiudere l’incontro capita alla Juve Stabia al minuto ottantatre. Liviero manda il pallone a stamparsi sulla traversa dopo aver scavalcato con un pallonetto Gomis. Non ci sta il Crotone a tornarsene a casa a mani vuote ed evita la sconfitta grazie ad una prodezza di Giannone che mette dentro il pallone del pareggio direttamente su calcio di punizione (terzo gol da quando veste rossoblù).

Evitata la sconfitta, ma quanta paura di non farcela da parte del Crotone nonostante il continuo arrembaggio.

Qualcosa non sta più funzionando nello scacchiere di mister Drago da qualche giornata. Un solo punto dopo tre gare quando la classifica richiede il massimo sforzo per non sciupare ciò che di buono si è fatto nel corso della stagione deve richiamare l’attenzione degli addetti ai lavori per non mettere a rischio i play-off. Al momento sono ancora salvi pur perdendo un’altra posizione. Domenica prossima arriva il Trapani e sarà un appuntamento decisivo per rimanere nel gruppo dei sei che disputeranno gli spareggi.

Juve Stabia         2

Crotone               2

Marcatori: Doukara 18°, Bernardeschi ( R ) 27°, Caserta56°, Giannone

Juve Stabia (4-4-2): Viotti, Ciancio, Guarini, Di Nunzio (Romeo), Zampano, Liviero, Caserta, Cardone (Giandonato), Elefante (Soawe), Doukara, Baraye. All. Braglia

Crotone (4-3-3): Gomis, Del Prete, Suagher, Cremonesi, Mazzotta, Cataldi, Crisetig, Dezi (Giannone), Bidaoui (De Giorgio), Ishak (Diop), Bernardeschi. All. Drago

Arbitro: Daniele Chiffi di Padova

Coll. Stefano Liberti (Pisa) Nicolò Calò (molfetta)

Quarto giudice: Marco Piccinini di Forlì

Ammoniti: Guarini

Angoli: 3 a 12 per il Crotone

Recupero: 5 minuti nella ripresa

Risultati quarantesima giornata

Empoli – Novara         3-1

J, Stabia – Crotone      2-2

Lanciano – Spezia       2-2

Modena – Avellino      1-0

Padova – Pescara         2-1

Palermo – Carpi          1-2

Reggina – Cesena        1-2

Trapani – Ternana        2-1

Varese – Brescia          1-2

Bari – Cittadella lunedì ore 19.00

Latina – Siena     lunedì ore 21.00

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie B, il Crotone evita la sconfitta e salva i play-off con la prodezza di Giannone nei minuti finali Serie B, il Crotone evita la sconfitta e salva i play-off con la prodezza di Giannone nei minuti finali ultima modifica: 2014-05-17T18:30:07+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento