Bassano del Grappa, suor Giuseppina Manzone muore a 97 anni si grida al miracolo

Le consorelle che l’assistevano hanno notato su un braccio della defunta un’area più chiara della pelle che formava il nome “Maria”. L’episodio non è stato per ora commentato dalla Curia di Vicenza. Fonti mediche dell’ospedale hanno confermato la presenza sul braccio della donna di una discromia cutanea, un’area più chiara della pelle che pareva formare la scritta “Maria”.

Lascia un commento