Paraciclismo, due argenti per i fratelli abruzzesi Luca e Ivano Pizzi nella prima prova di Coppa del mondo

Doppio podio per i fratelli abruzzesi Luca e Ivano Pizzi, di Lanciano, campioni olimpionici e mondiali di paraciclismo, specialità tandem. Lo scorso fine settimana i due atleti hanno infatti conquistato due medaglie d’argento nella prima prova di Coppa del mondo di paraciclismo che si è tenuta a Castiglione della Pescaia (Grosseto). La prima è arrivata nella cronometro di 30 chilometri percorsi a oltre 50 chilometri orari di media. I ciclisti frentani sono stati preceduti di soli 5 secondi dall’equipaggio spagnolo Rodriguez Avila-Font Bertoli, mentre sul terzo gradino è salita un’altra coppia spagnola Verge-Llaurado.

L’altro argento, invece, è stato ottenuto nella corsa in linea, su un circuito di 8 chilometri da ripetere 14 volte per un totale di 113 chilometri in 2h 35’ a 43 chilometri orari di media. I Pizzi sono stati battuti dalla coppia olandese Oost-Van Leeuwen mentre al terzo posto è giunto l’equipaggio polacco, campione del mondo in carica, Polak-Ladosz.

In virtù dei due piazzamenti i fratelli Pizzi sono balzati in testa alla classifica di Coppa del mondo che si svolgerà, di nuovo, a Segovia (Spagna) dal 25 al 27 luglio, mentre la terza a Montreal dal 22 al 24 agosto prossimi.

“Siamo molto contenti di questo inizio di stagione – dicono i Pizzi – dato che per noi è stato l’esordio. Abbiamo dimostrato ancora una volta di essere competitivi a livello internazionale e di poterci giocare le nostre carte nei prossimi campionati del mondo che si svolgeranno a Greenville (Usa) dal 28 al 31 agosto. Ringraziamo ovviamente i nostri sponsor: Selmec, Bper e Fdl Serramenti”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Paraciclismo, due argenti per i fratelli abruzzesi Luca e Ivano Pizzi nella prima prova di Coppa del mondo Paraciclismo, due argenti per i fratelli abruzzesi Luca e Ivano Pizzi nella prima prova di Coppa del mondo ultima modifica: 2014-05-15T18:08:39+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento