Marmirolo, da domani aperta al traffico la tangenziale

Anche gli ultimi lavori sono finiti come pronti sono gli innesti di accesso, anche questi ultimati proprio poche ore fa. Dopo anni di attesa domani alle 9 sarà aperta al traffico la nuova tangenziale di Marmirolo.

L’opera, che ha avuto un costo complessivo di 9.824.000 euro (finanziati con fondi ex Anas trasferiti alla Provincia) è lunga 2 chilometri e mezzo: servirà a togliere un intenso flusso di traffico pesante dal centro abitato del paese.

“Finalmente ci apprestiamo ad aprire il tratto principale della tangenziale da località Gambetto a Marmirolo – annuncia con soddisfazione l’assessore provinciale alle politiche infrastrutturali ed economiche -. Un tronco che  consentirà da subito di scaricare il traffico dal centro abitato di Marmirolo e di concludere i lavori di realizzazione della rotatoria in direzione Marengo. Seppure con qualche ritardo, non dipeso dalla nostra volontà, siamo riusciti a realizzare l’opera nonostante i problemi dati dai rigidi vincoli imposti dal patto di stabilità. Grazie alla nostra sana politica di bilancio, siamo anche riusciti a intervenire positivamente per risolvere problemi sorti fra l’impresa realizzatrice e un suo fornitore, accorciando il più possibile i tempi di realizzazione delle varie fasi di lavorazione del cantiere”.

Contestualmente alla tangenziale sono stati realizzati due rondò e un ponte su un corso d’acqua. Gli ultimi giorni di lavori sono stati necessari per permettere di ultimare il raccordo della Tengenziale di Marmirolo a nord-ovest del paese prima della rampa del Diversivo Mincio.

Anche l’ultimo ritardo dovuto alla mancata consegna nei tempi previsti del guard rail da parte della ditta fornitrice, è stato risolto.

Alle 9, sopralluogo del presidente della Provincia e dell’assessore alle infrastrutture.

9 su 10 da parte di 34 recensori Marmirolo, da domani aperta al traffico la tangenziale Marmirolo, da domani aperta al traffico la tangenziale ultima modifica: 2014-05-15T17:27:30+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento