L’Agenzia nazionale per i beni confiscati alla mafia rimane a Reggio Calabria

A confermarlo è il Ministro dell’Interno, Angelino Alfano che ha negato un possibile spostamento della sede a Roma. “Non ci sono tagli o spending rewiev che tenga – ha affermato – i simboli devono restare tali. Reggio Calabria non si tocca. E’ questa la linea che sosterrò. Ero presente al Consiglio dei Ministri che istituì l’Agenzia e fui promotore di questa iniziativa”.

Lascia un commento