Modugno, 41,3 milioni di investimenti per il rilancio dello stabilimento Bridgestone

Avviene grazie a un contratto di sviluppo tra l’azienda e Invitalia. Il contratto prevede 12,4 milioni di finanziamenti a fondo perduto per la modernizzazione della fabbrica. “Firmare il contratto di sviluppo è il primo passo del piano di industrializzazione per Bari che abbiamo stabilito con l’accordo di settembre e siamo convinti che con la firma di questo contratto possiamo aprire delle nuove prospettive per questa fabbrica”. Così l’amministratore delegato di Bridgestone Italia manufacturing, Roberto Mauro, a margine della firma del contratto di sviluppo con Invitalia.

Quanto alla rinuncia della fornitura dei pneumatici per la Moto Gp, annunciata dalla multinazionale giapponese, “non influirà assolutamente sulla produzione in Italia, – rileva Mauro – anzi saremo ancora più concentrati sulla produzione cosiddetta “general use”. La moto Gp è servita negli anni per affermare il nostro marchio e oggi tutti lo conoscono”.

La firma del contratto di sviluppo da 41,3 milioni di euro con Bridgestone “è doppiamente importante”, secondo l’amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, “perchè da un lato consente di rilanciare un importante sito produttivo che nei mesi scorsi rischiava la chiusura, dall’altro conferma l’efficacia del contratto di sviluppo nel favorire investimenti al Sud da parte di multinazionali estere”.

Lascia un commento