Olgiate Olona, operaio siciliano di 58 anni morto in un’azienda tessile

Il cadavere è rimasto avvolto in un rotolo di tessuto. L’uomo si trovava da solo quando, secondo le ricostruzioni dell’accaduto, è rimasto impigliato in un macchinario, che lo ha schiacciato avvolgendolo nella tela. I colleghi non si sono accorti di nulla e non vedendolo rincasare la moglie ha denunciato la scomparsa. I Carabinieri hanno avviato le ricerche ipotizzando, in un primo momento, un allontanamento volontario. Il titolare della piccola impresa in via Piave, dove lavorano una decina di dipendenti, ha trovato il cadavere, rimasto nascosto per diverse ore. L’uomo era originario di Palermo ma da diversi anni viveva con la famiglia a Legnano.

Lascia un commento