Torre d’Isola, il sedicenne Michel Manini trovato impiccato

Lo studente del liceo tecnologico di Pavia è stato rinvenuto privo di vita a pochi km dal capoluogo. Si è impiccato ad un albero, senza lasciare neppure un biglietto per spiegare le ragioni di questa sua drammatica scelta. Un suicidio che al momento appare senza spiegazioni.

I suoi genitori hanno escluso che Michel Manini potesse avere qualcosa che lo preoccupasse o che ci fossero stati degli screzi in famiglia. Il minorenne si è allontanato da casa in sella alla sua mountain bike nera. Indossava una maglietta e un paio di jeans. Non ha portato con sé il telefonino, i documenti e il portafogli. Verso sera, non vedendolo rincasare, i genitori si sono subito allarmati. Hanno telefonato ai suoi amici, ma nessuno l’aveva visto. Così ne hanno denunciato la scomparsa in Questura.

In aperta campagna, a pochi chilometri da Pavia, è stato trovato il suo corpo senza vita. Una notizia che ha gettato nella disperazione più profonda i suoi familiari che non riescono a darsi una spiegazione. Michel frequentava l’oratorio di San Lanfranco e faceva parte del gruppo degli scout.

Lascia un commento