Estate Romana 2014, si punta su territorio e nuovi talenti. Online il bando

L’assessorato alla Cultura di Roma Capitale lancia sulle pagine web www.comune.roma.it/cultura ewww.culturaroma.it il bando per la prossima Estate Romana, periodo 21 giugno – 30 settembre 2014. Tra le novità: commissione mista per il vaglio delle proposte (membri interni ed esterni all’amministrazione), auto-valutazione dei progetti, pagamento anticipato di una parte delle spese di organizzazione. Termine ultimo per presentare le proposte, le ore 15 del prossimo 22 maggio.

L’assessore alla Cultura Flavia Barca esprime soddisfazione:”nonostante le difficoltà abbiamo fatto un bando di altissima qualità, frutto di un percorso innovativo e partecipativo”. Quest’anno si punta, sottolinea Barca, a ”valorizzare il talento, la qualità, la capacità innovativa e il legame con il territorio”.

Estate Romana diffusa sul territorio

Roma Capitale, insieme ai Municipi, ha individuato una serie di spazi cittadini dove svolgere le manifestazioni. Ad ogni luogo sono stati abbinati i tipi di iniziativa che più gli si adattano per ragioni organizzative, tecniche, ambientali e di vocazione culturale. Chi partecipa al bando può, comunque, indicare un luogo diverso da quelli individuati dal Campidoglio, motivando la scelta.

Criteri di ammissibilità più ampi

Possono partecipare al bando organismi privati (imprese, associazioni, fondazioni, cooperative, comitati organizzativi), organizzati anche in forma riunita, che operano continuativamente e preminentemente nel campo culturale e dello spettacolo. Si possono proporre spettacoli dal vivo, manifestazioni cinematografiche e d’arte, anche interdisciplinari. Ogni organizzatore può proporre una sola manifestazione.

Valutazione

La commissione valuterà: Qualità del progetto (diversi indicatori tra cui innovatività, originalità, coinvolgimento di giovani under 35); Idoneità tecnico-gestionale-imprenditoriale della proposta di manifestazione (per esempio capacità di reperire risorse da altri enti pubblici o da organismi europei); capacità di diffusione del progetto artistico (per esempio con inserimento nella manifestazione di coproduzioni o collaborazioni nazionali o internazionali).

Auto-valutazione

E’ uno strumento sperimentale, introdotto quest’anno per consentire ai proponenti di migliorare in futuro il proprio progetto e per garantire trasparenza. Due le schede di autovalutazione della proposta, una ex ante ed una ex post, secondo criteri prestabiliti: originalità della proposta, potenziale di attrazione e coinvolgimento del pubblico della manifestazione, capacità di sviluppare sinergie con il territorio e promuoverne lo sviluppo sociale, economico, istituzionale ed ambientale; capacità di produrre indotto. Ogni soggetto, poi, è invitato a proporre un altro criterio specifico di auto-valutazione oltre quelli previsti nel bando.

Commissione di valutazione

E’ composta da cinque membri – tre esterni e due interni all’amministrazione capitolina, compreso il Presidente, scelto tra gli interni. La valutazione delle proposte, entro 20 giorni dalla scadenza dell’avviso pubblico, si articola in due fasi: una verifica di ammissibilità e una di idoneità tecnica.

Risorse

Il finanziamento complessivo previsto per l’Estate Romana 2014 è di 1.300.000,00 euro. La prima tranche di liquidazione, in misura non superiore al 30%, sarà erogata per i servizi resi e le attività preliminari svolte ai fini della programmazione e dell’organizzazione della manifestazione.

9 su 10 da parte di 34 recensori Estate Romana 2014, si punta su territorio e nuovi talenti. Online il bando Estate Romana 2014, si punta su territorio e nuovi talenti. Online il bando ultima modifica: 2014-05-03T01:39:45+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento