FlorArt – Tra Arte e Natura

I Giardini dell’Arena, sabato 3 e domenica 4 maggio, dalle 9.30 alle 18.45, accoglieranno la terza edizione di FlorArt, la Mostra mercato di florovivaismo e artigianato dedicato agli appassionati del giardinaggio e delle cose belle. Regina della mostra sarà la rosa.

Presenti espositori con collezioni di rose antiche e botaniche, di iris, peonie, 150 qualità di aromatiche, acquatiche, erbacee, perenni, carnivore, ortensie, piante grasse, e molte altre ancora. Accanto ai florovivaisti saranno presenti anche artigiani con creazioni per la casa, per la persona, per il giardino con proposte di arredo per spazi verdi, tessuti, cappelli, cesti, creazioni botaniche, ceramiche, piccolo antiquariato.
Non solo una mostra mercato. FlorArt è un invito a trascorrere due giornate ricche di appuntamenti che si dipanano tra arte e natura con conversazioni, percorsi, eventi.
Si inizia sabato 3 maggio con un incontro dal titolo Mal di fiori, mal di libri. Protagonista Daniele Mongera, Presidente dell’Associazione Maestri di Giardino che presenta il libro di Didier Berruyer Il mal di Fiori, (Maestri di Giardino 2013).

Nel pomeriggio sarà Patrizia Matteucci a presentare la IV edizione dell’evento Meraviglie segrete – 53 giardini visibili a Russi – Ra (ore 15,30) a cui seguirà la conversazione con Maria Adriana Giusti autrice del volume Naturalmente giardino – Il verziere di Montalto Dora (Pendragon 2013). Con Sarah D. Kenellis Ph. D. entrano in scena gli Iris e le Peonie con due appuntamenti il primo sabato su Cenni di botanica e non solo, il secondo la domenica sui Sistemi di coltivazione.
ImmaginArte, in collaborazione con i Musei Civici agli Eremitani, propone un percorso tematico ai Musei dal titolo “Il Giardino incantato: simbologia e mito al museo”. Prima visita sabato ore 16, seconda domenica ore 10. Un Percorso guidato agli alberi dei Giardini dell’Arena è, invece, la proposta di Pronto Soccorso Alberi.
Una “prima nazionale”, domenica alle ore 11,30, con la presentazione del volume Sulle tracce di una rosa perduta. Uno scrittore. Un fiore. Un viaggio tra storia e giardini. di Andrea di Robilant (Corbaccio 2014). Incappando in una splendida rosa in un giardino della terraferma veneziana, l’autore intraprende un viaggio particolarissimo che lo condurrà dai celebri roseti del Castello di Malmaison, sede dell’imperatrice Giuseppina Bonaparte, a un giardino rustico friulano, dove un’appassionata signora coltiva più di 1400 specie di rose antiche.
A tutto ciò si aggiungono i laboratori presso gli stand. Tra questi Lilium Aque su Messa in vaso delle ninfee rustiche e Il giardino dipinto. Laboratorio di acquarello per bambini (6/10 anni) allo stand di Augeltrovato
Con Artemisia ancora una proposta creativa, il concorso Ex Tempore Acquerello (Ia edizione) FIORISCONO I COLORI A FLORART. Chi partecipa deve dipingere un’opera a tema floreale all’interno dell’area di FlorArt (ingresso gratuito per i partecipanti) dalle ore 9,30 di sabato 3 alle ore 18,00. Premiazioni domenica alle 12,30.
Ma FlorArt, all’insegna del rapporto tra Arte e Natura, dialoga con la città. Il biglietto contiene infatti proposte e vantaggi per vivere Padova.

9 su 10 da parte di 34 recensori FlorArt – Tra Arte e Natura FlorArt – Tra Arte e Natura ultima modifica: 2014-05-02T08:47:14+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento