Padova, Io sono ecoista premia l’ambiente

Padova va incontro ai ragazzi e agli adolescenti della città con nuove opportunità all’insegna dell’empowerment, la promozione di stili di vita sani per aiutare i giovani a crescere e a realizzarsi pienamente. Questa mattina, nella sala Livio Paladin di Palazzo Moroni, si sono svolte le premiazioni di “io sono Ecoista”: il contest che ha rappresentato, negli anni, una della azioni più efficaci e di grande impatto per l’obiettivo che l’Amministrazione intendeva raggiungere: sensibilizzare i ragazzi verso il rispetto del bene comune e dell’ambiente attraverso la loro partecipazione attiva.

“Io sono Ecoista, contest del progetto PadovaMeeteen giunto alla quarta edizione, in questi anni si è dimostrato molto efficace per sensibilizzare i ragazzi delle scuole superiori a corretti stili di vita e a sentirsi responsabili della comunità in cui vivono” ha detto l’assessore alle politiche sociali e alla famiglia del Comune.
Tema del progetto dell’edizione 2014, interpretato dai ragazzi, era l’impegno per la salvaguardia dell’ambiente. Per la cartellonistica hanno vinto i ragazzi della 4a C del Liceo Duca D’Aosta, con la professoressa Stucchi. Il primo premio per il video bus e video web se lo sono aggiudicati invece gli studenti della 5a D dell’Istituto Valle con il professor Nalon. I vincitori potranno vedere i loro lavori affissi lungo le strade, nei monitor dei bus e dei totem al plasma.

“PADOVAMEETEEN – GRANDI SI DIVENTA”, è una campagna di sensibilizzazione promossa dal Comune di Padova – Assessorato alle Politiche Sociali – in collaborazione con gli Istituti Scolastici, AcegasAps, Aps Holding e FilmArt Studio. Il contest “IO SONO ECOISTA ” è un concorso di idee che anche quest’anno ha coinvolto le gli Istituti scolastici superiori del comune di Padova.

9 su 10 da parte di 34 recensori Padova, Io sono ecoista premia l’ambiente Padova, Io sono ecoista premia l’ambiente ultima modifica: 2014-04-29T11:19:28+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento